Franco Consonni srl

Produzione e installazione di infissi e serramenti Monza Brianza

i vantaggi delle porte a scorrimento in vetro

Porte scorrevoli in vetro, per unire gli ambienti di casa sono una ottima opzione consigliata anche dai professionisti dell'arredamento. Scopriamo assieme perché questa soluzione è la più conveniente tra quelle a disposizione per gli infissi da interno.

Nell'economia della gestione degli ambienti di casa, le porte vanno considerate sia come un elemento estetico, in grado di valorizzare gli interni, ma, per nessuna ragione, va sottovalutato l'aspetto funzionale.

Questi elementi permettono di dividere o unire gli spazi della nostra abitazione, per questo, quando procediamo al loro acquisto, è importante valutare quale modello sia quello più adatto alle nostre esigenze.

Le porte a battente sono sempre vantaggiose?

Le porte a battente sono ovviamente la soluzione più comune. Possiamo scegliere il lato e il senso dell'apertura per farli coincidere con gli spazi della nostra casa.

Si tratta della soluzione più tradizionale e anche di quella più economica... Ma non sempre si tratta della soluzione più adeguata per i nostri ambienti. L'adozione di porte a battente crea, infatti, problemi di spazio oltre ad avere limiti di dimensioni (di solito l'estensione massima è attorno ai 90cm).

I vantaggi delle porte scorrevoli

Le porte scorrevoli, al contrario, possono avere una misura massima che arriva fino a due metri, magari utilizzando una doppia porta. Possiedono una capacità unica di unire o dividere gli ambienti interni di un'abitazione.

Una porta scorrevole crea continuità tra due stanze, come un grande open space, ma, in maniera rapida, può essere richiusa per offrire la giusta privacy.

Sono la soluzione ideale per risparmiare spazio. Sono ideali per i piccoli appartamenti o i monolocali, nei quali non ci si può permetter di sprecare metratura.

Differenze tra porte scorrevoli da muro o da incasso

porte scorrevoli vetro interno

Quando procediamo all'acquisto di una porta scorrevole possiamo scegliere tra quelle esterne al muro o quelle interne... Ma qual è la differenza?

Nel primo caso la porta scorre lungo la parete. Una soluzione più semplice ed economica ma che costringe la parte del muro che ospita la porta a rimanere libera da ingombri.

Nel caso della porta ad incasso avremo una porta scorrevole totalmente a scomparsa. Certamente si tratta di una soluzione più costosa che richiede anche lavori in muratura. Il contenitore, però, è inserito in una intercapedine e il risultato è una porta che sfrutta al meglio lo spazio di casa (magari aggiungendo dei binari estraibili per facilitarne la manutenzione).

I migliori materiali da scegliere

Le porte scorrevoli, come le altre tipologie, sono un elemento decorativo di casa. Per questa ragione la scelta del materiale riveste una funzione estetica.

Legno, plexiglass e PVC sono alcuni dei materiali consigliati per questo tipo di elemento... Ma noi consigliamo il vetro come materiale più adatto per le vostre porte scorrevoli.

Porte scorrevoli in vetro, perché?

Innanzitutto il vetro è una eccellente soluzione estetica, il vetro è un materiale sempre di moda, che offre alta lavorabilità e premette risultati dettagliati e personalizzati.

Una porta scorrevole in vetro massimizza la luminosità di entrambi gli ambienti, il che è tutt’altro che un dettaglio secondario per la vivibilità dei locali. Con questo tipo di tecnologia possiamo ravvivare anche locali ombreggiati.

Le porte scorrevoli in vetro sono realizzate con lastre speciali che assicurano la resistenza agli urti e la stessa sicurezza di altri tipi di serramento. Oltre a questo, un altro aspetto determinante è che il vetro è un materiale facilissimo da pulire, non trattiene umidità e quindi non consente la formazione di muffe.

Per assicurare la necessaria privacy, si può optare per il vetro satinato che offusca ma non impedisce il passaggio della luce.

Un esempio pratico: le porte scorrevoli in vetro permettono di separare perfettamente, con un risultato estetico pregevole, cucina e soggiorno. Le pareti vetrate creano una cucina a vista ma tutelano il soggiorno dagli odori dei fornelli e dallo sporco che i fumi della cottura, con il tempo, provocano inevitabilmente.

Per concludere: i quattro vantaggi principali

  • Ottimizzazione degli spazi di casa
  • Eleganza nell'estetica e nell'arredo
  • Luminosità degli ambienti
  • Sicurezza e facilità di gestione

In conclusione i serramenti scorrevoli in vetro sono la soluzione perfetta per dividere e organizzare in modo elegante e innovativo gli ambienti suggerita anche dagli esperti nella posa dei serramenti.