Franco Consonni srl

Produzione e installazione di infissi e serramenti Monza Brianza

rimedi a muffa e condensa sui serramenti

Umidità, un problema troppo spesso sottovalutato

Muffa e condensa, frutto dell'umidità esterna, sono un problema estremamente fastidioso in grado di minare la qualità della nostra vita e il valore della nostra abitazione.

Di questi problemi, alcuni decidono di farsene una ragione, altri tentano di combatterli con soluzioni di vario genere: prodotti chimici, guarnizioni, ecc...

Ma per vincere la battaglia è opportuno, prima di tutto, capire perché e come si sviluppano queste due piaghe.

Procediamo dunque con ordine per capire e poi risolvere il problema.

Condensa e muffa sulle pareti, quali sono le cause?

La condensa sui vetri si verifica quando la temperatura scende al di sotto del punto di rugiada.

Questa condizione si raggiunge quando, in casa, l'umidità raggiunge il 60% e la temperatura della stanza i 19°.

Dopo che la formazione di condensa avrà raggiunto un punto limite inizieremo a individuare sulla parete e attorno al serramento anche le prime tracce di muffa.

Volendo fare qualche esempio pratico: in una classica casa con una temperatura interna impostata a 20° se l'umidità raggiunge il 65% inizieremo a notare condensa sui vetri quando la temperatura esterna scende a 14°.

Ovviamente, in questo caso, se la situazione resta invariata, inizierà la formazione di muffa.

Questa è quasi immediata, anche se, ci vorrà del tempo prima che sia visibile ad occhio nudo, si tratta di una minaccia invisibile che pian piano lavorerà attorno ai nostri serramenti.

Quando la muffa, infine, è visibile significa che è già in un avanzato stato di formazione.

I problemi di salute causati dalla muffa

La condensa è fastidiosa ma in definitiva non crea particolari problemi.

Per la muffa la questione invece è diversa: infatti, in caso di presenza significativa e in soggetti predisposti, può creare problemi di asma, allergie, problemi respiratori di vario tipo.

Alla luce di queste informazioni è arrivato il momento di fare una riflessione.

Un adulto respira mediamente undicimila litri di aria al giorno, ora si può ben capire quanti problemi potrebbe creare respirare ogni giorno aria viziata da muffa.

Le possibili soluzioni per muffa e condensa sui serramenti

Come dicevamo all'inizio alcuni cercano di risolvere almeno il problema della muffa con soluzioni tampone.

Queste sono costituite da vernici speciali o prodotti antimuffa più o meno efficaci, probabilmente per un tempo limitato.

Tali soluzioni possono anche funzionare ma non risolvono la causa scatenante della muffa.

Proprio per questo hanno unicamente carattere temporaneo e il problema, dopo un po’ di tempo, si riproporrà.

La giusta strada per rimuovere alla radice entrambi i problemi è montare dei serramenti in PVC, legno o in alluminio a taglio termico visto la bassa trasmittanza di questi materiali.

Installazione di serramenti a taglio termico

Ma questo potrebbe non bastare!

In alcuni casi, soprattutto in quelli in cui il serramento viene montato da personale non qualificato capita che vengano usati, per il controtelaio, materiali con elevata conducibilità della temperatura.

Oppure che il serramento non sia correttamente isolato a causa di una falla nell'intercapedine dei doppi vetri.

Nel nostro caso, queste situazioni, comporteranno un eccessivo raffreddamento del serramento e a sua volta la formazione di condensa e, con il tempo, di muffa, come spiegato sopra.

Ricapitolando, per vincere la battaglia con condensa e muffa, contatta un serramentista qualificato ed esperto che analizzi il problema e, dopo un completo sopraluogo, faccia una proposta su misura per i tuoi ambienti.

Questa è la strada che ti consentirà di dire addio per sempre a questi problemi.

 

Vieni a vedere i nostri serramenti di marchi leader del settore