Franco Consonni srl

Produzione e installazione di infissi e serramenti Monza Brianza

calcolare la trasmittanza termica dei serramenti

Con l'aumento dei consumatori informati, mi sento chiedere sempre più spesso "Qual è il valore di trasmittanza termica più indicato per le finestre di casa?" Una domanda a cui posso rispondere solo con "Dipende", perché questo, come molti altri elementi legati al mondo dei serramenti, dipende da differenti fattori. Andiamo a scoprirli.

Cos'è la trasmittanza termica

Partiamo con lo spiegare cosa si intende per trasmittanza termica anche per quegli utenti che ancora non conoscono questo valore, né come incida sul benessere della loro abitazione.

Con trasmittanza termica si intende una grandezza fisica; questa indica la quantità di potenza termica scambiata, per metro quadrato di superficie, tra due ambienti (o corpi). Nel nostro caso è la quantità di energia termica che passa da due ambienti a temperatura diversa attraverso il serramento (ad esempio dall'interno di casa all'ambiente esterno più freddo).

Ci si riferisce al parametro della trasmittanza termica come "U" ed è calcolata in W/mqk (Watt su metro quadro/grado Kelvin).

Il valore totale della trasmittanza dell'infisso viene indicato con Uw (dove w sta per window) ed è dato dalla media tra trasmittanza del vetro (Ug) e trasmittanza del telaio (Uf).

La trasmittanza termica degli infissi e il comfort di casa

Come abbiamo visto dalla spiegazione, la trasmittanza determina il potere isolante degli infissi, ovvero quanto calore sono in grado di trattenere.

Per questo motivo porte e finestre che abbiano un valore elevato potranno isolare i nostri ambienti dal gelo e dall'umidità dell'inverno o dal caldo torrido dell'estate. Ciò lo rende un parametro importante per tutti quei proprietari di casa, o di luoghi di lavoro, che desiderano garantirsi un livello di comfort adeguato.

Assieme al discorso sulla comodità, assicurarsi dei serramenti con un valore di trasmittanza adeguato, permette anche di ridurre i consumi energetici con un conseguente risparmio in bolletta. Eliminando gli sbalzi termici riduciamo anche la condensa e preveniamo la formazione di muffa sulle superfici.

Non tutti i serramenti dei vari ambienti però hanno bisogno di uno stesso livello di trasmittanza; ciascun ambiente ha specifiche necessità in caso di isolamento termico e entrano in gioco variabili come la posizione e l'esposizione della abitazione.

Anche in questo caso la consulenza di un esperto nella posa dei serramenti ci viene in aiuto.

L'importanza di una posa a regola d'arte

L'opera di un installatore di serramenti qualificato non è solo importante per ricevere preziose informazioni sui prodotti scelti.

Una posa a regola d'arte è un elemento fondamentale per valorizzare il vostro investimento. Una posa sbagliata o difetti strutturali degli infissi o dei serramenti possono annullare i benefici della trasmittanza del materiale. Addirittura si può arrivare a casi in cui un buon infisso, Uw 1,2 W/m2K, posato correttamente sia preferibile a uno ottimo, Uw 0,80 W/m2K, posato male.

Che ruolo giocano i materiali nella trasmittanza termica?

trasmittanza termica infissi di casa

La scelta del materiale del telaio incide sul valore di trasmittanza termica. Secondo l’appendice F della norma UNI EN ISO 10077-1 i valori per i differenti materiali si dividono in questo modo:

  • Telaio in PVC/Legno: Uf= 2,0 W/m2K
  • Telaio in alluminio a taglio termico: Uf=2,2-3,8 W/m2K
  • Telaio in alluminio freddo: Uf=7 W/m2K
  • Vetro singolo: Ug =5,8 W/m2K
  • Gli spessori della Vetrocamera 4-12-4 equivalgono a 2,8 W/m2 K.

Il calcolo della trasmittanza termica degli infissi

Il materiale non è l'unico elemento da tenere in considerazione quando si parla di trasmittanza termica degli infissi.

La dimensione del profilo dell'infisso e quella dell'intero serramento, il perimetro del vetro, lo spessore del profilo o il numero di ante... Sono tutte variabili da tenere presenti nel momento in cui si determina il migliore valore di trasmittanza.

La norma ci viene in supporto anche quando procediamo con questo calcolo. Abbiamo a disposizione la UNI EN ISO 10077-1 con il calcolo semplificato o il calcolo specifico della norma UNI EN ISO 10077-2; quest'ultimo è ottenuto con il supporto di software specifici.

Zone climatiche e normativa

La normativa entra in gioco anche in altri aspetti collegati al calcolo della trasmittanza. Per legge non è possibile installare porte e finestre con trasmittanza termica inferiore ad un certo limite.

Questo limite è definito dalla zona climatica entro la quale la vostra abitazione è posizionata nel territorio italiano. Si tratta di una serie di aree denominata dalla A alla F, suddivise in base alle temperature medie. Esistono anche casi nei quali si dovrà fare riferimento a eventuali regolamenti regionali e/o comunali.

Per questo è bene consultare un serramentista esperto, puoi chiamarci o scriverci per ricevere un preventivo gratuito.