Franco Consonni srl

Produzione e installazione di infissi e serramenti Monza Brianza

ecobonus 110% per installazione serramenti

L'Ecobonus del 2020, che promette sconti fino al 110% della spesa, è una manovra appetibile per molti proprietari di abitazione, ma, come accade molto spesso con le questioni burocratiche, non è sempre chiaro come funzioni. Scopriamo assieme chi ne beneficia e come può essere applicato alla sostituzione dei serramenti.

Cos'è l'Ecobonus?

L'Ecobonus al 110% è una offerta prevista dalle autorità competenti per migliorare l’efficienza energetica del proprio immobile. In cinque anni si potrà recuperare, come credito di imposta, il 110% della spesa sostenuta (fino a un massimo di 90.000 Euro).

Da qui il nome: una manovra per migliorare la classe energetica delle case italiane, per rendere più efficienti i consumi e la qualità dell'ambiente, con alte agevolazioni fiscali.

Il bonus è attivo da luglio 2020 e rimarrà in vigore fino a dicembre 2021.

Chi beneficia dell'Ecobonus al 110%

Il bonus può essere richiesto da persone fisiche, da cooperative o dagli Iacp (Istituti Autonomi Case Popolari). Rimangono escluse le attività commerciali. I soggetti interessati potranno richiedere l'Ecobonus per migliorare la classe energetica di condomini o case indipendenti, non in costruzione.

Quindi niente seconde case e niente appartamenti singoli, a meno che il lavoro non sia effettuato, di concerto, su tutto il condominio.

Quali lavori godono dell'Ecobonus

Come anticipato, il bonus è una manovra per elevare la classe energetica delle abitazioni, quindi i lavori da svolgere ricoprono questo ambito.

Per rientrare nell'offerta i lavori dovranno apportare un miglioramento di almeno 2 classi energetiche o permettere di raggiungere il massimo miglioramento tecnicamente applicabile.

I lavori definiti per tale finalità sono stati denominati lavori trainanti. Questo comprendono:

  • Opere di coibentazione delle pareti dell'edificio - il cosiddetto capotto termico per l'isolamento degli appartamenti; queste devono riguardare almeno il 25% dell'edificio e devono avere un tetto massimo di 60.000 Euro per ogni unità abitativa.
  • Opere di sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale - questi devono essere sostituiti con impianti centralizzati per il riscaldamento e il raffrescamento e la fornitura di acqua calda sanitaria. Il tetto massimo sarà 30.000 Euro per unità e la sostituzione dovrà essere garantita, in caso di condomini, per tutte le parti comuni.

Lavori trainanti, lavori trainati

installazione serramenti ecobonus

Insieme ai lavori trainanti la normativa permette di inserire nel piano d'opera, a fianco degli altri lavori principali, anche una serie di interventi secondari: i cosiddetti lavori trainati. Il Decreto Rilancio ha introdotto questa possibilità nella normativa assieme ad altre possibilità.

La sostituzione degli infissi ricade proprio sotto la definizione di lavoro trainato all'interno dell'Ecobonus.

Anche in questo caso, però, esistono delle limitazioni; per garantire che il lavoro rientri nel bonus del 110% l'opera dovrà:

  • avvenire in sostituzione di infissi già esistenti,
  • l’intervento deve delimitare un volume riscaldato verso l’esterno o verso altri ambienti non riscaldati,
  • i nuovi infissi dovranno garantire un valore di trasmittanza inferiore o uguale ai limiti riportati nel documento riportato nella Gazzetta Ufficiale.

Nel caso in cui la sostituzione dei serramenti risulti valida, questa avrà un massimale al metro quadro. Per le aree A, B, C, 550 euro al mq solo per gli infissi, mentre 650 Euro al mq se nel lavoro, oltre agli infissi, sono compresi anche cassettoni, tapparelle, scuretti e persiane. Per le aree D, E, F, questi valori cambiano in 650 Euro al mq e 750 Euro al mq.

Il bonus serramenti al 50%

Ricordiamo comunque che, anche per l'anno 2020, è possibile usufruire del bonus del 50% per la sostituzione degli infissi di casa.

In conclusione, affrettatevi, anche se c'è ancora tempo è sempre bene mettere in opera i vostri lavori di miglioramento energetico, perché i lavori di coibentazione hanno tempi lunghi. Ma non dimenticate mai di chiedere una consulenza ad un istallatore esperto nella posa dei serramenti.

 

SE VUOI ULTERIORI CHIARIMENTI CONTATTACI SENZA IMPEGNO